Oggi è

Istituzione nuovi ministri straordinari della Comunione

Archviato in: In evidenza,Mondo cattolico,Notizie | Versione stampabile Versione stampabile

Domenica 26 febbraio, presso la Cattedrale Primaziale di Salerno, alle ore 19.00, l’Arcivescovo Mons. Luigi Moretti presiederà la celebrazione eucaristica e conferirà il mandato a 67 nuovi ministri straordinari della Comunione provenienti da ventinove parrocchie della nostra Arcidiocesi. I nuovi candidati, dopo aver frequentato un percorso di formazione liturgico-pastorale curato dall’Ufficio Liturgico diocesano, assumeranno dinanzi all’Arcivescovo e all’intera comunità ecclesiale, l’impegno dell’ufficio di ministri straordinari della Comunione per il servizio e l’edificazione della Chiesa.

Concelebreranno con l’Arcivescovo i rispettivi parroci dei neo candidati.

Questo ministero straordinario, quindi suppletivo e integrativo degli altri ministeri istituiti, richiama il significato di un servizio liturgico intimamente connesso con la carità e destinato soprattutto ai malati e alle assemblee numerose. Esso impegna laici e religiosi a una più stretta unità spirituale e pastorale con le comunità nelle quali svolgono il loro apostolato. La Comunione ai malati a partire dalla Messa domenicale, è una espressione della presa di coscienza da parte della comunità che anche i fratelli involontariamente assenti sono incorporati a Cristo e una profonda esigenza di solidarietà li unisce alla Chiesa che celebra l’Eucaristia. Il servizio dei ministri straordinari che reca il duplice dono della Parola e della Comunione eucaristica, preparato e continuato nel dialogo di amicizia e di fraternità, diventa chiara testimonianza della delicata attenzione di Cristo che ha preso su di sé le nostre infermità e i nostri dolori.

Link breve:

Scritto da su 23 febbraio 2017. Archviato in In evidenza, Mondo cattolico, Notizie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi