Oggi è

Domani al Teatro Genovesi il concerto dell’ensemble “Blue Champagne”

Archviato in: Culture,In evidenza | Versione stampabile Versione stampabile

Domani (sabato 18 marzo), alle ore 21.15, il sipario del Teatro Genovesi di Salerno tornerà ad aprirsi per un secondo appuntamento pensato per sostenere il Festival Teatro XS Città di Salerno. A salire sul palco, questa volta, sarà l’ensemble vocale “Blue Champagne” composto da Marida Niceforo, Giampiero Pierro, Marco De Simone, Andrea Iannone, Salvatore D’Agostino ed Edoardo Attanasio. Con il recital “Quando nel mio juke-box…” l’ensemble proporrà un viaggio tra le canzoni del repertorio del Quartetto Cetra e dello swing italiano ed internazionale dagli anni ’30 agli anni ’50. In scaletta, sabato sera, ci saranno anche gli interventi di Marcello Andria e Marianna Esposito, nei ruoli di Eleuterio e Sempre tua. Ingresso 10 euro. L’incasso della serata sarà devoluto al Festival Nazionale Teatro XS Città di Salerno.

Domenica (19 marzo), alle ore 19, terzo spettacolo in cartellone per il Festival Nazionale Teatro XS Città di Salerno con la Compagnia La Terra Smossa di Gravina di Puglia (Ba) che porta in scena “Porta Chiusa” di J. P. Sartre. Questo lavoro, firmato alla regia da Gianni Ricciardelli, è quasi un manifesto dell’impossibilità del rapporto interpersonale: “l’enfer c’est les autres”, l’inferno sono gli altri, scrive Sartre. La porta attraverso la quale vengono introdotti i tre ospiti-prigionieri in realtà non è affatto chiusa, ma la vera prigionia è sancita dal cerchio infernale dei rapporti, dall’impossibilità di comunicare nonostante la necessità vitale della convivenza. In scena ci saranno Maria Pia Antonacci (Inés), Stefania Carulli (Esthelle), Leo Coviello (Garcin) e Rossella Loglisci (la cameriera). Riprese video e montaggio sono di Angelo Angiulli.

GLI ALTRI SPETTACOLI IN CARTELLONE PER IL FESTIVAL XS. Domenica 26 marzo, alle ore 19, sarà la Compagnia Ragli di Roma ad andare in scena con “L’Italia s’è desta un piccolo (falso) mistero italiano” di Rosario Mastrota che partecipa di diritto al festival in quanto vincitore della II edizione del Festival MonoDrama di Sala Consilina organizzato dalla Cooperativa Culturale La Cantina delle Arti: il gioco de “L’Italia s’è desta” si svolge sull’idea del racconto reale di qualcosa che successivamente viene manomesso. Ma che nel caso specifico è già manomesso alla fonte. E’ un racconto metaforico-ironico di un’Italietta credulona, epiteto significativo.

Domenica 2 aprile ci sarà “Terrà di nessuno”, tratto dall’omonimo libro di Eraldo Baldini con la Compagnia T.I.M. Teatro Instabile di Meano (Tn). Volendo ricordare la Grande guerra in occasione del suo centenario, il T.I.M. ha cercato di farlo andando a cercare una storia che ne parlasse attraverso le persone, sottolineando la fragilità psicologica che essa determinò su quel brulicare di uomini, piccoli puntini neri dentro chilometri di trincee.

L’ultimo spettacolo in cartellone ci sarà domenica 9 aprile, alle ore 19, e sarà “La strana storia del Dr. Jekyll & Mr. Hyde” di Benoit Roland e Roberto Zamengo con il Teatro Immagine di Salzano (Ve). L’impegno nel rivalutare la Commedia dell’Arte ha spinto il Teatro Immagine ad una continua ricerca sulle metodiche della improvvisazione e dell’interpretazione dei canovacci storicamente tramandati, sulle pantomime e sull’uso delle maschere. E’ quanto accade in questa loro ultima “fatica” e che sarà messa in scena al Teatro Genovesi per il Festival “XS”,

I vincitori della nona edizione del Festival saranno, poi, annunciati domenica 23 aprile, alle ore 19, con la tradizionale serata di premiazione a cura della Compagnia dell’Eclissi che metterà in scena un proprio spettacolo.

Link breve:

Scritto da su 17 marzo 2017. Archviato in Culture, In evidenza. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi