Oggi è

Una messa ed una veglia di preghiera per le 26 giovani migranti morte

Archviato in: In evidenza | Versione stampabile Versione stampabile

Doppia iniziativa a Salerno per non dimenticare le giovani migranti morte. Domenica 12 Novembre alle ore 10.00 presso la chiesa di san Domenico in Largo S. Tommaso D’Aquino, nel centro storico di Salerno, per iniziativa della Caritas verrà celebrata una messa in ricordo delle ventisei giovani migranti giunte morte nel porto cittadino durante l’ultimo sbarco. Nel pieno rispetto delle religioni, delle tradizioni e dei costumi, la messa del settimo (come ricorda il Direttorio su pietà popolare e liturgia) va intesa come un pensiero nei confronti di un familiare, di una persona che è riuscita a toccare i nostri cuori di pietra,  nella speranza e nell’annuncio che la vita vince sempre. E’ stato scelto come simbolo per loro, un fiore: il  bucaneve o “stella del mattino”,  che è ritenuto simbolo di speranza e di consolazione, di passaggio dal dolore a un nuovo inizio. Un’altra iniziativa è quella organizzata dalle donne del C.I.F.(Centro Italiano Femminile) Comunale di Salerno che invitano la cittadinanza a partecipare alla veglia di preghiera per le 26 giovani migranti.  La veglia si terrà lunedì 13 novembre, alle ore 20, presso la Cattedrale di San Matteo di Salerno. Le donne del Centro Italiano Femminile  parteciperanno alle esequie delle vittime per esprimere il loro dolore e la ferma  indignazione per quanto avviene, ormai da troppo tempo, nel nostro mare. “Vogliamo  lasciare un segno tangibile contro l’indifferenza – spiegano le volontarie, con la presidente comunale, Avvocato Anna Teresa Arnone – A queste donne, senza nome, andrà il nostro pensiero il 25  novembre – “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”. “Noi donne del Centro Italiano Femminile – prosegue Maria Pia Perisano, Presidente Provinciale del C.I.F. – crediamo che il sacrificio di tante donne e tanti uomini morti nel nostro mare non debba essere ricondotto ad uno dei tanti episodi di cronaca “nera”.“Per  non dimenticare”,   nel rispetto della fede di ciascuno”.

Link breve:

Scritto da su 10 novembre 2017. Archviato in In evidenza. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi