Oggi è

“A scuola di umanità”, la tradizionale lettera per il Natale dell’arcivescovo Moretti ai fedeli

Archviato in: Mondo cattolico | Versione stampabile Versione stampabile

Ancora una volta l’arcivescovo di Salerno Campagna Acerno, monsignor Luigi Moretti, per la sua tradizionale lettera per il Natale ai fedeli della diocesi affida al titolo il compito di far da bussola. E così quest’anno, puntando su “A scuola di umanità”, il messaggio è chiaro: monsignor Moretti pone al centro del discorso la parola “umanità”, tracciando esempi concreti e richiamando al tempo stesso tutte le realtà educative ad essere “scuola di umanità”. Moretti non dimentica nell’elenco dei campi d’azione, nei quali sperimentare tale esortazione, anche i social network perché come lui stesso scrive “Offesa, derisione e disprezzo circolano in rete seminando un odio invisibile ma quanto mai concreto”. E’ l’attenzione all’altro il cuore del messaggio che punta dritto alla famiglia.

Per l’arcivescovo di Salerno questo Natale deve rappresentare un’occasione per rimettere ancora una volta e pienamente al centro della vita di ognuno la “dignità della persona” attraverso l’amore, la pazienza, la comprensione, la mitezza e la gentilezza.

La lettera si chiude con l’invito alla lettura del Vangelo. “Impareremo dal Signore Gesù come vivere, come comportarci, come affrontare le difficoltà per ritrovare serenità e speranza”, scrive monsignor Moretti. E poi ancora “Nel silenzio e nella quiete guardiamo con fede e con amore il Bambino che è nato per noi: il Natale sarà davvero santo e ci porterà tanta serenità e pace”.

 

http://www.diocesisalerno.it/wp-content/uploads/2017/12/lettera-natale_2017.pdf

Link breve:

Scritto da su 12 dicembre 2017. Archviato in Mondo cattolico. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi