Oggi è

CONVEGNO FESTA DEI POPOLI 2018

Archviato in: Culture,In evidenza,Mondo cattolico,Notizie | Versione stampabile Versione stampabile

A Salerno giovedì 7 giugno alle 17:00, nella Sala del Gonfalone del Palazzo di Città, si terrà il convegno dal titolo “Le buone pratiche dell’accoglienza: i colori della diversità”.
Prende così il via la X Edizione della Festa dei Popoli, che si concluderà con il consueto spettacolo a Piazza della Concordia il prossimo 17 giugno a partire dalle ore 17:00.
Abbiamo iniziato questo percorso dieci anni fa, pochi membri della Consulta dei Popoli e alcuni rappresentanti di comunità straniere. Nel corso degli anni abbiamo incontrato altre persone, altre realtà con cui intrecciare fili di amicizia, e siamo diventati un gruppo
numeroso e variegato.
Mentre l’esperienza Festa dei Popoli cresceva, l’Italia cambiava dal punto di vista sociale e politico: l’arrivo sempre più numeroso di migranti che raggiungono la penisola, con enormi difficoltà ed a rischio della propria vita, ed il modo in cui mass media e forze politiche hanno spesso trattato il fenomeno, hanno contribuito a produrre un crescente egoismo che spinge a vedere il migrante come la causa principale dei problemi sociali, facendo sì che venissero chieste a gran voce espulsioni e respingimenti di massa.
La Festa dei Popoli diventa, quindi, un presidio contro il razzismo e l’intolleranza, e rappresenta un insieme di “buone pratiche” che favoriscono l’incontro tra diversi.
Esperienza indispensabile in un momento storico come questo per contrastare il RAZZISMO, per superare la PAURA, per abbattere i PREGIUDIZI.
Cogliamo tutti INSIEME l’occasione per raccontare la ricchezza culturale, le tradizioni e la storia dei nostri paesi d’origine, per scoprire punti di contatto e la bellezza della diversità.
La manifestazione, promossa dall’Arcidiocesi di Salerno – Campagna – Acerno, attraverso gli uffici diocesani Migrantes, Centro Missionario e Caritas, in collaborazione con i Missionari Saveriani, il Laicato Saveriano, e patrocinata dal
Comune di Salerno, vede impegnati nell’organizzazione rappresentanti delle comunità straniere presenti nel territorio di Salerno e provincia: dall’Europa Georgia,Italia, Polonia, Romania e Ucraina; dall’Africa Gambia, Marocco, Senegal e Tunisia;
dall’Asia Bangladesh, Filippine, India e Sri Lanka; dall’America Latina Perù e Venezuela, tutte pronte a presentare le proprie tradizioni culturali.
Quest’anno la Festa si avvale della collaborazione delle associazioni salernitane “La Tenda”, “Ballando per le strade”, dal gruppo musicale “Utungo Tabasamu”,dell’Azione Cattolica Diocesana e dell’Associazione “Trumoon” che ha ideato e curato
la grafica dell’evento.
Com’è tradizione, il convegno è uno spazio in cui vengono raccontate esempi positivi di relazione ed interazione tra le diverse culture che abitano la nostra Italia.
Relatori al convegno saranno:
 Angelo Moretti, coordinatore generale della Caritas di Benevento Cittadella
Evangelii Gaudium, che ci parlerà di #PortidiTerra Festival del #W&W,sintesi dell’esperienza incentrata sul passaggio da un sistema di welfare dei servizi ad un sistema di welfare delle relazioni.
 Adriana Marsili, suora saveriana impegnata nell’accoglienza e
nell’accompagnamento dei migranti del territorio delle Diocesi di Noto, inSicilia.
 La classe V della sezione F del Liceo Artistico “Sabatini-Menna” di Salerno,accompagnata dal Prof. Vittorio Morrone, presenterà il video “Oumar”, un progetto di alternanza scuola-lavoro in collaborazione con Noor.

Link breve:

Scritto da su 5 giugno 2018. Archviato in Culture, In evidenza, Mondo cattolico, Notizie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi