Oggi è

Giornata Mondiale del Rifugiato, la risposta di Salerno con un evento dedicato

Archviato in: In evidenza,Notizie | Versione stampabile Versione stampabile

Anche Salerno dà il suo contributo per la Giornata Mondiale del Rifugiato. Mercoledì (20 giugno 2018), dalle 17,30, presso l’ARCI di Salerno, in Via Porta Catena 62, ci sarà un evento all’insegna della conoscenza reciproca, dell’incontro e dello scambio tra culture diverse nonchè della solidarietà. L’immagine simbolo scelta dall’illustratore salernitano Licio Esposito per promuovere l’iniziativa è il volto di Sacko Soumayla, il ragazzo del Mali, sindacalista,  ucciso lo scorso 2 giugno.

La Giornata Mondiale del Rifugiato è un’iniziativa promossa dall’ARCI, ente gestore del Progetto SPRAR del Comune di Salerno, dedicato all’accoglienza di Rifugiati e richiedenti asilo, con la collaborazione della Cactus Filmproduzioni e il patrocinio dell’Istituto Comprensivo Statale “G. Barra” e del Servizio Centrale SPRAR presso l’ANCI.

Dopo i saluti istituzionali, previsti in apertura, è in programma lo spettacolo “Mamme Narranti” di e con Andrea Satta, cantante e leader dei Têtes de Bois, che vedrà la partecipazione straordinaria di un gruppo di mamme (originarie di paesi africani, asiatici, europei ed anche salernitane), in scena per raccontare e rivivere le favole della propria infanzia, provenienti dalla tradizione popolare dei rispettivi paesi d’origine.

Seguirà una breve presentazione del Progetto MAPO, dedicato alla partecipazione attiva dei migranti sul territorio, realizzato da ARCI Salerno e di recente portato a termine, del quale saranno illustrate le modalità di attuazione e i risultati conseguiti.

Link breve:

Scritto da su 15 giugno 2018. Archviato in In evidenza, Notizie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi