Oggi è

Anthurium e celosia per San Matteo

Archviato in: In evidenza,Mondo cattolico,Vetrina | Versione stampabile Versione stampabile

Quarantadue anthurium rosse come l’amore puro per Gesù dell’Evangelista Matteo, stesso colore ardente e fiammeggiante per le 25 celosia che nel linguaggio dei fiori simboleggiano l’immortalità, il tutto stemperato dalle foglie di acero bianco ed eucalipto. E’ composta da questi esemplari di flora la corona che da ieri sera impreziosisce la statua di S. Matteo a Portanova, la porta più importante dell’antica City.Di lui, dell’evangelista patrono e apostolo sono state lette le Beatitudini dinanzi alle autorità cittadine ed ecclesiali e al popolo di Dio numeroso nonostante la pioggia battente.

“Il vangelo di Matteo ci illumini nel percorso della vita- ha detto il nostro Arcivescovo Primate nel suo intervento-se seguiamo lui il nostro cuore si aprirà nel riconoscimento della dignità di ogni uomo e di ogni donna, dignità fondata nel vangelo, prima che nella Costituzione italiana, nella ricerca del Bene comune ognuno per la propria parte. Il Signore ci chiede un occhio di riguardo per il povero. Fraternità e giustizia sono valori fondamentali e irrinunciabili da sempre e in particolare in questo momento storico”.

Link breve:

Scritto da su 15 settembre 2018. Archviato in In evidenza, Mondo cattolico, Vetrina. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi