- TDS Tele-Diocesi - http://www.telediocesi.it -

Accade in Diocesi di Salerno

Da sabato 4 maggio 2019, giorno in cui è stata data la comunicazione ufficiale della nomina del nuovo arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno, mons. Luigi Moretti è stato nominato dal Santo Padre Amministratore Apostolico, chiamato quindi a gestire l’ordinaria amministrazione della Diocesi di Salerno. Mons. Luigi Moretti durante la conferenza di sabato nel salone degli Stemmi di palazzo arcivescovile ha invitato tutti alla celebrazione della Santa Messa di ringraziamento mercoledì 29 maggio nella cattedrale di Salerno per ringraziare Dio degli anni trascorsi come Pastorale della Diocesi di Salerno.

Sono contemporaneamente decaduti tutti gli Organismi di Partecipazione della Diocesi in attesa del 6 luglio giorno in cui mons. Andrea Bellandi sarà ordinato Vescovo nella cattedrale di Salerno e prenderà possesso della Diocesi che guiderà con la Grazia di Dio e i sentimenti espressi nella lettera inviata con premura alla comunità.

“Cercherò di accogliere tutti, ascoltare tutti, dialogare con tutti, amare tutti: in ogni persona c’è un riflesso del volto di Gesù da scoprire, sia essa credente o no, professi la fede cristiana oppure intenda onorare Dio all’interno di un’altra tradizione religiosa, viva intensamente la propria fede cristiana, o al contrario se ne sia un po’ distaccata- scrive mons. Bellandi- Tutti e ognuno cercherò di portare nel mio cuore! Ma certamente un posto particolare lo avranno i confratelli sacerdoti, i giovani – che tanta importanza hanno avuto da sempre nella mia vita – le famiglie e tutte le persone provate in vario modo dal dolore. Mi auguro che possano sperimentare da me un sincero affetto paterno” questo il cuore del suo messaggio.

Nato a Firenze nel 1960 dopo gli studi nel Seminario Arcivescovile fiorentino mons. Bellandi ha frequentato la Pontificia Università Gregoriana laureandosi in teologia nel 1993 con una tesi diretta da mons. Fisichella dal titolo:” Fede come stare e comprendere. La giustificazione dei fondamenti della fede nelle opere di Joseph Ratzinger”.

Docente ordinario di teologia fondamentale dal 1987 nello Studio Teologico Fiorentino, eretto dal 1997 Facoltà Teologica dell’Italia Centrale, ha svolto al suo interno il ruolo di Preside dal 2003 al 2009. Dal 2010 canonico della cattedrale metropolitana fiorentina e delegato arcivescovile per la formazione del clero.

Autore di numerosi saggi è stato curatore per Itaca delle mostre: “Videro e credettero. La bellezza e la gioia di essere cristiani”,   ” E vide che era cosa molto buona. Il dono della vita, la vita come dono”.