POSTA
Oggi è

“I nostri figli ci guardano – I percorsi di Betania”, il titolo del libro di Claudio Gentili e Laura Viscardi

Archviato in: Culture,In evidenza,Notizie | Versione stampabile Versione stampabile

I nostri figli ci guardano – I percorsi di Betania è il titolo del libro di Claudio Gentili e Laura Viscardi, edito dalle Edizioni San Paolo, che verrà presentato martedì 21 maggio, alle ore 20.00, presso la sala Teatro della Parrocchia San Giuseppe Lavoratore in via Bottiglieri, 21 – Salerno.

Il volume è il secondo, degli stessi autori, di una quadrilogia dal titolo “Progetto Famiglia” che riporta l’esperienza vissuta da Claudio e Laura con le famiglie che si sono rivolte al Centro di formazione Betania, da loro fondato a Roma nel 2004: una proposta innovativa di counseling al servizio della pastorale familiare, rivolta a tutti, credenti e non credenti.

I nostri figli ci guardano rilegge il ruolo dei genitori utilizzando la lettura della Genesi come bussola per l’uomo postmoderno. Il libro fornisce così un approfondito sguardo sulle relazioni coniugali come strumento per svelare l’influenza delle famiglie d’origine, e sull’educazione dei figli come antidoto a una cultura dominante arida e individualista.

Come il precedente volume, il libro è suddiviso in due sezioni principali: la Lectio Divina e le testimonianze delle coppie che hanno vissuto attivamente i percorsi di Betania. In conclusione del volume vi è un approfondimento sulla Dottrina Sociale della Chiesa e sul difficile mestiere di genitori.

Introduce

Don Natale Scarpitta, Parroco della Comunità San Giuseppe Lavoratore

Saluta

don Adriano D’Amore, referente della Pastorale Familiare diocesana

Presenta

Prof.ssa Antonietta Rago, cooperatrice paolina

Intervengono

Claudio Gentili e Laura Viscardi, autori del libro

Prof.ssa Rita Occidente Lupo, direttore del quotidiano online Dentro Salerno

Silvia e Luigi Galluzzo dell’Istituto Santa Famiglia

Link breve:

Scritto da su 14 Maggio 2019. Archviato in Culture, In evidenza, Notizie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi