POSTA
Oggi è

Il comune di Cetara punta ad essere sempre più green

Archviato in: In evidenza,Sociale | Versione stampabile Versione stampabile

Ridurre l’uso della plastica per salvare l’ambiente. Ripulire il tratto di costa che tutto il mondo ammira per la sua bellezza naturale. Sono questi alcuni dei punti cardine del progetto da tempo sostenuto dal Comune di Cetara. E non solo con le parole. Il piccolo borgo della Divina Costiera Amalfitana continua a sostenere – con i fatti – l’idea di un ambiente sempre più sano. Ideato dall’amministrazione comunale di Cetara, guidata dal sindaco Fortunato Della Monica, in questi giorni sta completando il progetto“SensibilizziAMOci”. Si tratta di una campagna di mobilitazione che ha la finalità di informare e responsabilizzare l’intera comunità, sul tema della tutela ambientale, attraverso le buone pratiche che porteranno il borgo cetarese a diventare un paese sempre più Green. A cura di Marco Marano, delegato all’Ambiente, la prima parte del progetto si è svolta lo scorso 28 maggio, con una giornata di educazione ambientale per le nuove generazioni, in collaborazione con l’AISA (Associazione Italiana di Scienze Ambientali), dedicate alla formazione dei bambini nelle scuole, presso l’Istituto Comprensivo di Vietri sul Mare.

Il secondo appuntamento del progetto, che si è svolto ieri, ha coinvolto nella pulizia del materiale plastico,gli amministratori comunali, in prima persona, insieme agli esercenti commerciali, alle associazioni e a tutta la cittadinanza, nei diversi siti del territorio comunale (scogli, spiagge, strada statale, zona Cannillo, etc). Al termine della giornata, è stato offerto un fresco aperitivo Plastic Free, durante il quale gli esercenti hanno somministrato cocktail e granite in materiale biodegradabile, messo a disposizione dalla Medac srl, in un bel momento di aggregazione. Oggi, infine, si è svolta la terza giornata di sensibilizzazione, rivolta ai pescatori e a tutti coloro che vivono a pieno il mare, i quali hanno partecipato alla pulizia del fondo portuale, grazie al supporto dei sommozzatori volontari dell’Associazione Marevivo – delegazione di Salerno e Costa d’Amalfi.

Link breve:

Scritto da su 14 Giugno 2019. Archviato in In evidenza, Sociale. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi