- TDS Tele-Diocesi - http://www.telediocesi.it -

Junker l’app che aiuta a differenziare i rifiuti (video)

Junker l'app che aiuta a differenziare i rifiuti

Junker l'app che aiuta a differenziare i rifiutiGià 1.364 famiglie salernitane, alla data del 4 agosto scorso, l'hanno scaricata e cominciano ad utilizzarla quotidianamente sui loro smartphone: interagendo con essa, interrogandola e ricevendo risposte ai più disparati quesiti. Stiamo parlando di Junker, l'applicazione gratuita che aiuta a fare la raccolta differenziata dei rifiuti, utilizzabile anche a Salerno da alcune settimane per iniziativa del Comune e di Salerno Pulita Spa. Junker mette fine alle dispute in famiglia e nei condomini su come differenziare i rifiuti, perché basta avvicinare il telefono al codice a barra del prodotto o dell'imballaggio per avere tutte le spiegazioni. Se il prodotto non viene individuato basta inviare una foto e in tempo reale si riceve la risposta. Una procedura che è stata già eseguita da 166 salernitani. Fino allo scorso 4 agosto, giorno della rilevazione dei dati, Junker è stata interrogata per fornire risposte in merito a 5.031 prodotti, ricerche che però possono essere fatte anche senza scansione ma semplicemente digitando il nome del prodotto che non si sa come differenziare.Ma c'è di più: Junker ogni sera invia un messaggio per ricordarci il tipo di rifiuti che vanno depositati, e nel caso di vetro, farmaci scaduti e pile esauste ci dice anche qual è il contenitore a noi più vicino grazie ad una mappa di facile consultazione. Infine, l'app, disponibile in 10 lingue (sarebbe auspicabile che i proprietari di alloggi dati in locazione la consigliassero ai loro ospiti ed affittuari) offre la possibilità di segnalare disservizi nel sistema di raccolta, cosa che è stata già fatta per 119 casi.I 1.364 nuclei familiari raggiunti con l'applicazione Junker rappresentano il 3,03 % del totale, una percentuale che di sicuro è destinata ad aumentare con il ritorno dalle ferie.

Pubblicato da TDS Salerno su Sabato 10 agosto 2019

Già 1.364 famiglie salernitane, alla data del 4 agosto scorso, l’hanno scaricata e cominciano ad utilizzarla quotidianamente sui loro smartphone: interagendo con essa, interrogandola e ricevendo risposte ai più disparati quesiti. Stiamo parlando di Junker, l’applicazione gratuita che aiuta a fare la raccolta differenziata dei rifiuti, utilizzabile anche a Salerno da alcune settimane per iniziativa del Comune e di Salerno Pulita Spa.

 Junker mette fine alle dispute in famiglia e nei condomini su come differenziare i rifiuti, perché basta avvicinare il telefono al codice a barra del prodotto o dell’imballaggio per  avere tutte le spiegazioni. Se il prodotto non viene individuato basta inviare una foto e in tempo  reale si riceve la risposta. Una procedura che è stata già eseguita da 166 salernitani.

 Fino allo scorso 4 agosto, giorno della rilevazione dei dati, Junker è stata interrogata per fornire risposte in merito a 5.031 prodotti, ricerche che però possono essere fatte anche senza scansione ma semplicemente digitando il nome del prodotto che non si sa come differenziare.

Ma c’è di più: Junker ogni sera invia un messaggio per ricordarci il tipo di rifiuti che vanno depositati, e nel caso di vetro, farmaci scaduti e pile esauste ci dice anche qual è il contenitore a noi più vicino grazie ad una mappa di facile consultazione. Infine, l’app, disponibile in 10 lingue (sarebbe auspicabile che i proprietari di alloggi dati in locazione la consigliassero ai loro ospiti ed affittuari) offre la possibilità di segnalare disservizi nel sistema di raccolta, cosa che è stata già fatta per 119 casi.

I 1.364 nuclei familiari raggiunti con l’applicazione Junker rappresentano il 3,03 % del totale, una percentuale che di sicuro è destinata ad aumentare con il ritorno dalle ferie.