POSTA
Oggi è

Filt e Cgil Salerno e pendolari: sit-in di protesta lunedì 14 dalle ore 5 del mattino per la modifica orario del Frecciarossa diretto a Roma Termini

Archviato in: Cronaca,Dalla provincia,In evidenza,Notizie | Versione stampabile Versione stampabile

Sit-in di protesta presso la stazione di Salerno, lunedì 14 ottobre dalle 5 del mattino, da parte delle sigle sindacali Filt e Cgil e dei pendolari. La motivazione? La modifica oraria che Trenitalia apporterà al Frecciarossa 9606, dal prossimo 15 dicembre, diretto a Roma Termini: dalle 5.20 alle 5.38. Inevitabili i disagi per le successive coincidenze soprattutto del trasporto su ferro regionale.

Filt e Cgil Salerno al Ministero delle infrastrutture e Trasporti

(Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Presidente della Regione Campania, Presidente IV Commissione Trasporti Regione Campania)

Apprendiamo con rammarico e grande preoccupazione che dal 15 Dicembre p.v. verranno apportate delle modifiche orarie al Frecciarossa 9606, treno con partenza prevista per le ore 5.20 da Salerno e diretto a Roma Termini.
Tale modifica farebbe slittare la partenza posticipandola alle ore 5:38 con inevitabili ripercussioni anche sulle coincidenze del trasporto regionale.
Inoltre parrebbe che all’interno della nuova offerta sia anche scomparso il Frecciargento delle ore 17:28 che collega Roma termini a Salerno, anch’esso indispensabile per il rientro dei pendolari.
Queste modifiche ci lasciano terribilmente perplessi rispetto alle grandi difficolta che provocheranno non solo ai pendolari che pur di lavorare e non abbandonare le loro famiglie viaggiano tutti i giorni ma anche alle centinaia di utenti che usufruiscono di tale sevizio.
Come Organizzazione Sindacale , da sempre vicina ai lavoratori ed ai cittadini,  anche stavolta non ci sottrarremo.
Chiediamo agli attori in indirizzo un impegno congiunto affinchè questo disagio venga risolto.

Link breve:

Scritto da su 12 Ottobre 2019. Archviato in Cronaca, Dalla provincia, In evidenza, Notizie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi