POSTA
Oggi è

“Ordine e disciplina” tra Esercito, sociale e sport

Archviato in: Notizie,Sociale,Sport | Versione stampabile Versione stampabile
L'Esercito italiano in un'azione umanitaria

L'Esercito italiano in un'azione umanitaria

Chiede “ordine e disciplina”, il presidente Lombardi, ai calciatori durante l’ultima conviviale dell’anno svoltasi presso il circolo ufficiali della Caserma D’Avossa, ‘casa’ del Reggimento Cavalleggeri Guide. Ospite del Tenente Colonnello Gravante, la Salernitana era presente con dirigenti, dipendenti, staff tecnico e calciatori. “La squadra è viva, in crescita giorno dopo giorno”, ha detto il Presidente, che poi ha analizzato: “L’anno che si chiude è stato difficile, traumatico e non ha realizzato quanto ci aspettavamo. Nonostante la posizione in classifica, però, credo fortemente nella salvezza e non lesinerò sforzi pur di raggiungerla. Il gruppo sarà rafforzato: è arrivata l’ora di combattere e vincere questa battaglia, di conquistare e mantenere la categoria. In campo e nello spogliatoio voglio atleti con disciplina e ordine militari”. Rivolto al Tenente Gravante ed ai suoi militari ha detto: “Sono onorato di essere qui: l’Esercito conferisce credibilità all’Italia nel mondo, sicurezza e legalità ai cittadini sul territorio nazionale. La presenza della Salernitana è testimonianza d’affetto per chi lotta con il fine di esportare la pace nel mondo. Siamo qui a pochi mesi dall’importante anniversario dei 150 anni dalla fondazione di questo Reggimento”.
700 militari, una caserma nel cuore della città: il Reggimento Cavalleggeri Guide vanta un’attività esemplare: “Dal 1991 – ha spiegato Gravante – siamo a Salerno: la base fu spostata dal Friuli per ragioni strategiche. Da allora in ogni missione in cui è stato impegnato l’Esercito, il Reggimento Cavalleggeri Guide è stato presente. Afganistan, Somalia, Irak…”. Missioni nobili ma non sempre indolori: “Subimmo la perdita di un nostro commilitone, a lui è intitolato il piazzale più grande”. Gli auguri: “Alla Salernitana quello di vivere un 2010 meno tribolato e con un traguardo raggiunto. Anche per stare più tranquilli noi: qui il 90% dei militari tifa granata”.  Ha chiuso il Presidente Lombardi con un pensiero rivolto ai tifosi: “A loro un augurio particolare: tanta salute ed un ringraziamento per l’incessabile sostegno”.

Link breve:

Scritto da su 21 Dicembre 2009. Archviato in Notizie, Sociale, Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi