- TDS Tele-Diocesi - https://www.telediocesi.it -

Un convegno a Salerno, organizzato dagli Ingegneri, sul “Piano Casa”

L’entrata in vigore della legge regionale 19/2009, meglio nota come “Piano Casa”, ha portato ad un aggiornamento della modulistica in uso presso i settori provinciali del Genio Civile per lo svolgimento delle attività di vigilanza su costruzioni, sopraelevazioni, ampliamenti e riparazioni nei comuni della Campania classificati ad alto rischio sismico, già regolamentate dalla legge regionale 9/1983. Il “Piano Casa”, infatti, ha innovato completamente questo tipo di attività, stabilendo nuove procedure per l’autorizzazione sismica. L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Salerno, d’intesa con gli altri Ordini tecnici e Collegi professionali, ha organizzato un incontro con i funzionari della Regione Campania, responsabili degli uffici preposti all’esame dei progetti ed al rilascio delle autorizzazioni, al fine di chiarire tutti gli aspetti della nuova normativa.

Il convegno “Nuove procedure e modalità per la denuncia di opere strutturali in zona sismica” è in programma venerdì 22 gennaio, alle ore 17.00, presso il Grand Hotel Salerno. Saluti di apertura di: Luigi Vinci, presidente della Federazione degli Ordini degli Ingegneri della Campania; Pasquale Caprio, presidente dell’Ordine degli architetti della provincia di Salerno; Domenico Maisto, presidente dell’Ordine degli agronomi e forestali di Salerno; Francesco Peduto, vicepresidente dell’Ordine dei geologi della Campania; Ciro Robustelli, presidente del Collegio dei geometri e dei geometri laureati della provincia di Salerno; Guido Ferri, presidente del Collegio dei periti industriali e dei periti industriali laureati della provincia di Salerno; Antonio Landi, presidente del Collegio dei periti agrari e periti agrari laureati di Salerno. Presentazione di Armando Zambrano, presidente dell’Ordine degli ingegneri della provincia di Salerno. Previsti gli interventi di: Italo Giulivo, coordinatore Area Lavori Pubblici della Regione Campania; Nicola Di Benedetto, direttore del Settore provinciale del Genio Civile di Caserta; Sergio Caiazzo, direttore del Servizio di Difesa del Rischio Sismico del Genio Civile di Napoli; Vincenzo Di Muoio, direttore del Settore provinciale del Genio Civile di Salerno; Michele Brigante, in rappresentanza della Fondazione Ordine degli ingegneri della provincia di Salerno; Renato Nappi, in rappresentante dell’Ordine degli ingegneri della provincia di Salerno. Al termine del dibattito le conclusioni sono affidate all’assessore ai Lavori Pubblici della Regione Campania, Oberdan Forlenza.