- TDS Tele-Diocesi - https://www.telediocesi.it -

Dignita’ per la parrocchia del Volto Santo

Più dignità alla parrocchia Volto Santo:è quanto chiede il Comitato di quartiere di Pastena.

Pur apprezzando gli sforzi della civica amministrazione per l’eliminazione del degrado urbanistico che determinava una crescente marginalità della zona orientale della città,il presidente del sodalizio,Alfonso Stanco,in una nota stampa,rivolge al sindaco De Luca ed all’assessore alla mobilità Cascone la sollecitazione “di una maggiore sicurezza sociale,ma anche di una migliore qualità nella quotidianità civile e nella prassi religiosa.Dal punto di vista della precarietà urbana-continua la nota-tutta l’area intorno alla Parrocchia si trova in un progressivo degrado di vivibilità e di sicurezza sia per il cronico congestionamento della viabilità a causa del concentramento nell’area di diverse attività,ma anche e soprattutto per la caotica e non canalizzata viabilità,che necessita di una seria revisione e regolamentazione.”

Parcheggio selvaggio,doppie file,auto che occupano le strisce pedonali ed ostruiscono gli scivoli dei marciapiedi per i disabili sono una costante soprattutto in via Ricci e via Barone,per la presenza di una sala scommesse,denuncia il Comitato di Quartiere,chiedendo la realizzazione per la Parrocchia del Volto Santo di un sagrato.

”E questa l’unica Chiesa della città-continua il comunicato stampa- che non può aggregare ,in spazi pubblici aperti,i propri fedeli per momenti di socializzazione prima e dopo le funzioni, rendendo più partecipate le cerimonie religiose in quanto attanagliata dal traffico e dalle numerose attività presenti.Quali sensori ed interpreti delle aspettative della gente,non possiamo sottacere nella zona una totale assenza si spazi vitali per l’aggregazione sociale e per la solidarietà umana,nonché di quei punti di riferimento istituzionali in cui possa prevalere l’aiuto reciproco sul crescente ed edonistico individualismo.”

Il Comitato di Quartiere Pastena,oltre a rivendicare la dignità per la Parrocchia guidata da don Pietro Mari,chiede una verifica della circolazione nelle strade limitrofe,con la vigilanza della polizia Municipale per liberare l’intera zona dalle lamiera delle quattroruote  selvaggiamente parcheggiata che la soffocano,rendendola invivibile e poco sicura.