- TDS Tele-Diocesi - https://www.telediocesi.it -

Sette giorni e tanta voglia d’estate, la provincia salernitana meta preferita dai turisti stranieri

La provincia salernitana sorride con il turismoPrimi assaggi d’estate e la provincia salernitana esulta. Si parla di oltre seicentomila presenze sulle nostre spiagge (soprattutto grazie ai tanti stranieri presenti tra la Costiera Amalfitana e quella Cilentana). Merito anche del tempo clemente ma anche della vasta scelta che il nostro territorio mette a disposizione dei vacanzieri. Dallo splendido mare, dalle ampie spiagge e particolarmente da una storia culturale (ricca di musei e centri storici) da fare invidia un po’ a tutti. “Noi dobbiamo mettere in mostra le nostre eccellenze – afferma Antonio Bellacosa, Assessore provinciale al Patrimonio – perché nel nostro territorio possiamo vantarne davvero molte. Conta, però, anche saperle gestire. Qualche volta questo è mancato ma la provincia salernitana non può farsi trovare impreparata. Mare, spiagge, musei, chiese e tanto altro devono rappresentare il fiore all’occhiello e davvero tutti devono lavorare al proprio sviluppo”. Intanto, sempre in tema turistico, il mare italiano è balneabile al 96%, secondo le rilevazioni del ministero della salute. A livello regionale, ultima classificata la nostra Campania (balneabile per l’81%), il Veneto (90%), Lazio e Calabria (93%) e Puglia, Liguria, Friuli Venezia Giulia e Sicilia (98%). Acciaroli, Pollica, Pioppi il 26 luglio, Castellabate il 27 luglio (sono queste le tappe salernitane di goletta verde 2010). Stop a inquinamento, petrolio, cemento e nucleare. Via libera a rinnovabili, sostenibilità, a un mare pulito e di pace. Ecco le parole chiave che viaggiano, per il venticinquesimo anno, a vele spiegate a bordo di Goletta Verde 2010. liberare il mare e le coste dall’inquinamento e dalle illegalità.