- TDS Tele-Diocesi - https://www.telediocesi.it -

L’USP di Salerno pubblica la “geografia” dei docenti per l’anno scolastico 2010-2011

Ultimi giorni di agosto molto concitati per il mondo della scuola. E’ tempo di nomine, assegnazioni provvisorie ed utilizzazioni per i docenti di ruolo, ma anche di attesa per un futuro che abbia tinte più nette per i tanti precari che anche la provincia di Salerno conta. Sul sito dell’Ufficio Scolastico Provinciale minuto dopo minuto, nella sezione circolari 2010 per i mesi di luglio ed agosto, è un continuo aggiornamento. (www.provveditorato.starnet.it)

E’ di ieri la pubblicazione dell’ Assegnazione provvisoria e utilizzazioni personale ATA, così come la graduatoria definitiva assistenti amministrativi per utilizzo in qualità di D.S.G.A.. Questa mattina è stato inserito anche il calendario delle Assunzioni a tempo indeterminato per la Scuola secondaria di I e II grado e  le graduatorie ad esaurimento primaria/infanzia – Assunzioni a tempo indeterminato, Organico di fatto . personale ATA – richiesta posti in deroga; le graduatorie definitive delle assegnazioni provvisorie ed utilizzazioni delle scuole di II grado.

Intanto questa mattina incontro a Benevento tra le organizzazioni sindacali del mondo della scuola. Tra questi anche i Cobas che ieri si sono incontrati dinanzi ai cancelli dell’Ufficio Scolastico Provinciale per sollecitare il problema dei precari. Depositata la richiesta di un incontro per lunedì mattina con il dirigente Nicola Acocella, si pensa al piano annunciato in linea generale dal dirigente della direzione didattica regionale.

Intanto arrivano buone nuove sull’impegno del sindaco di Cava de’ Tirreni, Marco Galdi, a sostegno della causa dei precari. Il Ministero ha accolto l’appello a rivedere l’organigramma predisposto per il prossimo anno scolastico. Saranno, così, almeno quaranta i precari in più rispetto al numero inizialmente previsto che  troveranno occupazione nelle scuole della provincia di Salerno ai nastri di partenza dell’anno scolastico che bussa alle porte. “Anche per il sostegno – ha aggiunto Galdi nella sua nota alla stampa – ci sono spiragli per aumentare sensibilmente il numero di incarichi annuali”.