POSTA
Oggi è

“Nonni in Divisa onlus” nasce come associazione per coordinare le attività a Salerno

Archviato in: In evidenza,Sociale | Versione stampabile Versione stampabile

Grandi novità a Salerno per i nonni in divisa che, da questo anno scolastico, costituiscono una vera e propria associazione di volontariato: “Nonni in Divisa onlus”. Dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno, quindi, sono pronti a ripartire. Mercoledì 29 settembre alle ore 10.30, presso il salone del Gonfalone al Palazzo di Città, saranno proprio loro i protagonisti della consueta cerimonia di saluto e di investitura da parte del sindaco Vincenzo De Luca, che ha voluto fortemente che l’iniziativa fosse riproposta, visti gli ottimi risultati conseguiti in termini di efficienza e sicurezza davanti le scuole. Nella stessa giornata il Comando della Polizia municipale del Comune di Salerno, guidato dal comandante Bruscaglin, si è reso disponibile per un incontro di formazione volto all’ acquisizione da parte dei nonni delle norme del codice stradale e dei corretti comportamenti da tenere durante l’orario di servizio che si svolge per lo più in presenza di bambini di scuole elementari.

Per il secondo anno consecutivo, infatti, i “Nonni in Divisa onlus” si impegnano a garantire la sicurezza di bambini e ragazzi davanti alle scuole cittadine nelle fasce orarie di maggior rischio, ossia nei 45 minuti circa che precedono e seguono l’entrata e l’uscita dei piccoli da scuola. I nostri nonni oggi operano in una veste tutta nuova su iniziativa dell’assessore comunale alla Mobilità, Luca Cascone, ed insieme al gruppo di giovani che ha seguito il progetto dalla nascita e che grazie alle proprie specifiche competenze e professionalità ne costituisce il direttivo.

L’idea di fondare un’associazione per questi volenterosi anziani nasce dall’esigenza di dare loro una propria identità e la giusta visibilità ad un corpo unico che abbia la possibilità di muoversi ricoprendo l’intero territorio cittadino al servizio dei più piccoli e non solo. Non tralasciando l’aspetto puramente sociale del progetto, per il nuovo anno l’ associazione prevede il coinvolgimento dei nonni in una serie di attività finalizzate all’integrazione degli anziani nella vita sociale attiva, impegnandoli nello svolgimento di servizi ausiliari di pubblica utilità del territorio salernitano. In vista del nuovo anno numerosi plessi scolastici hanno presentato all’associazione richiesta di adesione  al progetto, visti i benefici risultati ottenuti dagli istituti “pilota” ed anche il numero dei nonni è in costante aumento.

Link breve:

Scritto da su 28 Settembre 2010. Archviato in In evidenza, Sociale. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi