POSTA
Oggi è

Lotta all’evazione: il bilancio della Guardia di Finanza

Archviato in: Cronaca,In evidenza | Versione stampabile Versione stampabile

752 verifiche e 728 controlli hanno portato alla constatazione di oltre 407 milioni di imponibile sottratto alle imposte sui redditi sul salernitano. Rispetto al 2009 si parla dunque, per il 2010, di un aumento del 27% del totale provinciale. E’ questo il dato che emerge dal bilancio del 2010 stilato dalla Guardia di Finanza, comando provinciale di Salerno. Numeri che danno l’indicazione di un fenomeno che rappresenta il 2% del totale nazionale ed il 15.7% del totale regionale.

Per quanto riguarda l’imposta sul valore aggiunto evasa parliamo di oltre 67 milioni di euro pari all’ 1,05% del totale nazionale ed il 12.2% del totale regionale; mentre per l’IRAP è di oltre 10,6 milioni di euro, il 18% del totale regionale e +13% del totale provinciale rispetto al 2009.

Dai controlli effettuati sono stati individuati 147 “evasori totali” (1,66% del totale nazionale ed il 20,55% del totale regionale) i quali, complessivamente, avevano occultato al fisco redditi per oltre 216 milioni di euro ed I.V.A. per oltre 23 milioni di euro. Si tratta di soggetti che hanno svolto la propria attività economica senza dichiarare alcun reddito. Sono stati scoperti, inoltre, 521 lavoratori in nero e/o irregolari, specialmente nelle attività di bar e ristorazione in genere e nei lavori edili non specializzati. Sono stati scoperti, altresì, 1.014 falsi braccianti agricoli.

Il quadro si completa con gli interventi delle fiamme gialle sulle violazioni tributarie, sulla tutela del bilancio dello Stato e del bilancio dell’Unione Europea oltre che per la lotta alla criminalità organizzata ed al contrasto del traffico delle sostanze stupefacenti che ha consentito il sequestro di oltre 2.200 grammi di sostanze stupefacenti. Oltre 5.800 sono state le pattuglie impegnate in servizi di controllo del territorio, che hanno visto anche la repressione di reati comuni, svolti nell’ambito del dispositivo collegato al numero di pubblica utilità “117”, al quale la popolazione salernitana si è rivolta con oltre 2.220 chiamate.

Link breve:

Scritto da su 16 Febbraio 2011. Archviato in Cronaca, In evidenza. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi