POSTA
Oggi è

Grave la situazione sanitaria in provincia di Salerno secondo l’Ordine dei Medici

Archviato in: Dalla provincia,In evidenza | Versione stampabile Versione stampabile

Un comunicato del Consiglio dell’Ordine dei Medici della provincia di Salerno fa osservare che i problemi della sanità non sono limitati all’ospedale di Scafati e agli episodi malauguratamente occorsi, e considera la situazione sul territorio provinciale “estremamente grave”, segnalando carenze da non sottovalutare, anzi da prendere in considerazione immediatamente per il mancato rispetto della normativa a proposito delle autorizzazioni sanitarie.

“Malgrado i direttori sanitari che in questi anni si sono succeduti abbiano sempre chiesto alle Asl di metterli nelle condizioni di effettuare gli adeguamenti e i relativi controlli – avverte il presidente dell’Ordine, Bruno Ravera – queste autorizzazioni non sono mai state rilasciate. Polemizzare ora non modifica la realtà. Non è pensabile che molti altri ospedali possano essere chiusi, o che possano essere apposti i sigilli alle sale operatorie o ad altre strutture. E’ giusto procedere alle dovute indagini, ma sarebbe auspicabile trovare, nel frattempo, delle soluzioni-ponte che non paralizzino la sanità salernitana in attesa delle autorizzazioni”.

Il Consiglio dell’Ordine considera la situazione non solo insostenibile, ma drammatica, dal momento che molti ospedali, a causa della carenza di organico, non sono neanche in condizione di operare sul piano dell’urgenza e del pronto intervento. Queste carenze di organico sono destinate ad aggravarsi in modo esponenziale per l’imminente avvicinarsi della stagione estiva, quando il numero dei pazienti aumenterà con l’arrivo dei turisti. Va sottolineata, a questo proposito, la sofferenza reale e non retorica, del personale medico ed infermieristico, che opera in una situazione gravemente precaria. Tempo alcune settimane, potrebbe diventare difficilissimo garantire l’incolumità dei pazienti. Il Consiglio ritiene che il decreto numero 49 del settembre del 2010 non sia la perfezione, ma che comunque non si possa continuare ad ignorarlo per mancanza di correttivi.

“Non si può paralizzare una provincia non facendo nulla, perché questo è criminale” afferma Ravera. Il Consiglio dell’Ordine dei Medici della provincia di Salerno si rivolge pertanto alla Regione Campania, perché si attivi per mettere in atto quanto previsto dal decreto in materia di adeguamento delle strutture ospedaliere.

Link breve:

Scritto da su 5 Maggio 2011. Archviato in Dalla provincia, In evidenza. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi