- TDS Tele-Diocesi - https://www.telediocesi.it -

Torna al Giardino della Minerva il Museo Lepidoptera

60 metri lineari di esposizione di farfalle in teche, una serra voliera di 40 metri quadrati meglio conosciuta come Butterfly House. Sono questi i numeri su cui si muove il percorso espositivo ed illustrativo del Museo Lepidoptera che per il secondo anno consecutivo ha come cornice d’eccezione il Giardino della Minerva a Salerno. Le centinaia di esemplari in esposizione potranno essere ammirate fino al prossimo 13 novembre.

I visitatori avranno la sensazione di immergersi nei meravigliosi e lussureggianti habitat delle foreste tropicali di Asia, Africa e Centro-Sud America, splendidamente rappresentati da centinaia di esemplari conservati in scatole entomologiche ed accompagnati da esaurienti didascalie. A sorprendere curiosi ed appassionati quest’anno ci sarà una novità: la presenza di una coppia di Ornithoptera alexandrae, l’Ornitottera della Regina Alessandra, la farfalla più bella, grande e rara del mondo, per la prima volta in esposizione in esclusiva assoluta.
Nella nuova Butterfly House è stato ricreato un vero e proprio angolo tropicale, dove meravigliose farfalle di svariate specie potranno essere ammirate dal vivo mentre volano leggere, si nutrono, si corteggiano e non di rado si posano delicatamente sul volto, sulle mani o sugli indumenti dei visitatori.
Tra le specie presenti anche la Papilio palinurus con le sue meravigliose ali screziate di verde smeraldo, la Caligo eurilochus, detta Farfalla-civetta” per via dei grossi occhi perfettamente disegnati sulle sue ali che ricordano in maniera impressionante quelli dell’uccello da cui prende il nome, o l’Attacus atlas, che con i suoi 30 centimetri di apertura alare viene ritenuta a ragione la più grande farfalla esistente.