POSTA
Oggi è

Salernitana promossa in 1a Divisione:la grande festa allo Stadio Arechi

Archviato in: Cronaca,In evidenza,Notizie,Sociale,Sport | Versione stampabile Versione stampabile

Coreografia Salernitana-PoggibonsiIl calcio che va oltre il valore  canonico agonistico dello sport , giocato nel rettangolo verde tra due squadre alla ricerca del gol e della vittoria :il bello del calcio che sa regalare emozioni e diventa motivo di forte aggregazione,unione,condivisione,ma anche rispettoso del ricordo e della memoria :è quanto è andato in scena ieri pomeriggio allo Stadio Arechi,interpreato da più di 10.000 spettatori che hanno festeggiato la promozione della Salernitana in Prima Divisione

In un clima di grande festa la splendida coreografia preparata dai tifosi che ha letteralmente coperto tutta la curva sud ,ha accolto l’ingresso in campo della Salernitana e del Poggibonsi ,facendo passare in secondo piano l’evento agonistico,tra l’altro conclusosi in parità ,1 a 1,con la rimonta dei granata siglata da Ginestra.

Con la promozione già acquisita matematicamente a Fondi,domenica scorsa,la voglia di festeggiare il ritorno della salernitana nel calcio che conta,a meno di due anni di gestione del duo Lotito- Mezzaroma ha catalizzato l’intero pomeriggio, coinvolgendo tutti.

“Mi avete commosso”:ha scritto in una nota stampa  il sindaco Vincenzo De Luca esternando  “ai ragazzi dei quartieri ed a tutti i tifosi della Salernitana la gratitudine per averci fatto vivere all’Arechi un momento meraviglioso. La coreografia che ha festeggiato la promozione della squadra granata è stata spettacolare e coinvolgente. E’ stata la vibrante testimonianza di una sana passione sportiva, dell’attaccamento alla squadra, dell’orgoglio e dell’identità granata e di Salerno anche nel ricordo di ragazzi che non sono più con noi ma continuano a vivere nei nostri cuori”

Proprio questo fa la diffrenza,è il valore aggiunto del grande cuore della tifoseria granata che non si è smentito,condividendo nel giorno delle festa ,la gioia della vittoria conseguita con  il  ricordo di Carmine Rinaldi,”il siberiano “e quello di Ciro,Simone,Enzo e Peppe,i 4 ragazzi tragicamente scomparsi nel rogo del treno del maggio ’99.Una dedica che esalta ancora di più il valore della vittoria e  della promozione più che meritata della Salernitana nella Serie C1

 

Link breve:

Scritto da su 22 Aprile 2013. Archviato in Cronaca, In evidenza, Notizie, Sociale, Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi