POSTA
Oggi è

Salernitana, battere la Paganese per salutare il 2013 nel migliore dei modi dopo la qualificazione in coppa

Archviato in: Calcio,Notizie,Sport | Versione stampabile Versione stampabile

Carlo Perrone Vincere per riscattare gli ultimi deludenti risultati del 2013 (eccezion fatta la qualificazione alle semifinali di coppa Italia Lega Pro dopo lo 0-0 di Frosinone). E’ questo l’obiettivo della Salernitana nel derby con la Paganese, squadra tutt’altro che irresistibile, in programma oggi (12.30) allo stadio Arechi. “La gara con la Paganese, come le altre, mette in palio tre punti. La nostra classifica langue – afferma mister Carlo Perrone – ma siamo sereni. Dobbiamo cercare innanzitutto di giocare bene, poi sono convinto che alla lunga il risultato venga di conseguenza. La Paganese è una squadra che corre e che cerca sempre di giocare palla a terra. È una squadra molto giovane e come tale è normale che abbia alti e bassi. Ha fantasia e buoni attaccanti e soprattutto non ha nulla da perdere, quindi dovremo stare molto attenti. Volpe è a letto con la febbre. Foggia invece ha subito un colpo nella partita di Frosinone, ma in quel momento non ha avvertito problemi. Nella notte ha avuto qualche fastidio e dovrà fare degli accertamenti, quindi, di concerto con lo staff medico, si è preferito tenerlo a riposo. Manderò in campo undici giocatori tra quelli che potranno fare meglio per la Salernitana. Nelle ultime partite abbiamo anche creato qualche occasione: speriamo che ora, recuperando qualche giocatore, possiamo riuscire a fare qualcosa in più in termini di gol. La Società vede le partite e di conseguenza si fa un’idea di quello che può servire. Le cose che ci siamo detti qualche settimana fa rimangono tali, si tratterà soltanto di valutare bene i nomi. Il mercato, però, non è la soluzione ai nostri problemi, può essere un aiuto. La squadra è già altamente competitiva e dobbiamo impegnarci per far sì che tutto vada per il verso giusto. Per quello che abbiamo espresso fino a questo momento qualche punto ci manca, ma questo è sicuramente colpa nostra. Il campo è un ostacolo in più da affrontare: domani sarà probabilmente più compatto, ma con l’inizio dell’inverno influirà sicuramente sulle nostre prestazioni”.

 

Link breve:

Scritto da su 22 Dicembre 2013. Archviato in Calcio, Notizie, Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi