POSTA
Oggi è

Inaugurato il primo lotto del nuovo “Pronto Soccorso” del Ruggi

Archviato in: In evidenza,Notizie | Versione stampabile Versione stampabile

10494780_10204413702052839_3519517821572855672_nBoccata d’ossigeno per la sanità salernitana. Inaugurazione stamane di una parte del nuovo pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”  che si estende su di una superficie di quasi 140 metri quadrati: prevedendo un miglioramento dei servizi (quindici bagni, una sala per l’osservazione contumaciale)ed un incremento dei posti diviso in base ai codici d’intervento (sette per quelli bianchi e verdi, tre per i rossi e nove per i gialli). Nel corso dell’anno accedono al pronto soccorso circa 130mila pazienti con una media giornaliera di oltre 350 accessi. Durante le 24 ore ogni turno viene coperto da 3 medici, 7 infermieri, 3 operatori socio sanitari ed 1 ortopedico. Nell’ambito dei lavori di riqualificazione del pronto soccorso e dei servizi di emergenza correlati, viene oggi completamente rimodernato l’assetto di accoglienza del paziente. Il lotto che si è andato ad inaugurare è pari a circa 800 metri quadrati. Il lotto, attualmente cantierato, il cui completamento è previsto per l’inizio del 2015, è pari a 750 metri quadrati e riguarda la nuova osservazione breve intensiva, il codice rosso con 4 posti letto e gli spogliatoi per il personale. Al termine dei lavori, quindi, il pronto soccorso sarà dotato di sale di trattamento sufficienti ad accogliere simultaneamente oltre 21 pazienti (6 in codice bianco e verde, 8 in codice giallo, 4 in codice rosso, 3 per terapie brevi), di sala per l’osservazione breve per complessivi 10 o 12 posti letto, di sale radiologiche ed ecografie, di locali per visite ortopediche e pediatriche e di area dedicata agli spogliatoi per il personale del pronto soccorso.

Link breve:

Scritto da su 5 Luglio 2014. Archviato in In evidenza, Notizie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi