POSTA
Oggi è

Lo stemma e il motto di S.E. mons. Andrea Bellandi

Archviato in: In evidenza,Mondo cattolico | Versione stampabile Versione stampabile

“ Visus est et vidit” Fu guardato allora vide. La frase è tratta dagli scritti di sant’Agostino ( Discorso 174:4,4) e descrive l’incontro tra Zaccheo e Gesù, dal Vangelo secondo Luca.

Ha scelto proprio questa frase S.E. mons. Andrea Bellandi per il suo motto episcopale.

Lo stemma affisso proprio poche ore fa sul portone di ingresso della Curia Arcivescovile di Salerno, in via Roberto Il Guiscardo merita qualche spiegazione. A parte gli  ornamenti esterni che caratterizzano lo stemma di un Arcivescovo Metropolita – venti fiocchi verdi pendenti ai due lati dello scudo, la croce astile arcivescovile e il pallio- vi sono i simboli scelti di volta in volta dai singoli arcivescovi. S.E. mons. Andrea Bellandi ha scelto san Matteo, la banda azzurra simbolo dell’acqua e il richiamo all’Eucaristia simboleggiato dal tralcio di vite e dalle spighe.

 Nella parte alta dello scudo dell’Arcivescovo troviamo San Matteo, patrono della città di Salerno e compatrono dell’Arcidiocesi, Apostolo ed Evangelista. Di San Matteo è raffigurato il braccio con la mano che ha scritto il primo dei Vangeli. Proprio nella ricca urna d’argento custodita nel duomo vi è la preziosa reliquia, il braccio che ha benedetto tanti fedeli.

Al centro dello stemma arcivescovile troviamo la banda azzurra simbolo dell’acqua che ricorda non solo il nostro Battesimo ma rappresenta anche la Tradizione della Chiesa nello scorrere del tempo e della storia. Ricorda anche l’Arno che bagna Firenze, città natale di Bellandi, e il mare della costa tirrenica. E passiamo al terzo simbolo scelto da mons. Bellandi per il suo stemma arcivescovile: la vite e le spighe. In Giovanni 15,1-8 si spiega che per portare molto frutto è necessario rimanere uniti nel Signore. Il cristiano si nutre di Eucaristia, culmen et fons della vita della Chiesa. Solo la fede ci unisce a Dio e ai fratelli con cui intrecciare rapporti d’amore, nella verità e nella misericordia. Quella stessa misericordia adoperata da Dio

Link breve:

Scritto da su 5 Luglio 2019. Archviato in In evidenza, Mondo cattolico. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi