POSTA
Oggi è

Abbandono di rifiuti: sequestrata un’area di 3000 metri quadrati a Scavate Case Rosse

Archviato in: In evidenza,Notizie | Versione stampabile Versione stampabile

E’ grande 3000 metri quadrati l’area sottoposta a sequestro oggi dal Nucleo Operativo e Ambiente della Polizia municipale di Salerno, in località Scavata Case Rosse precisamente in via Picentino. Sono stati ritrovati ingenti quantitativi di rifiuti di ogni genere: imballaggi in plastica, materiali Rae, pneumatici, materiali edili da risulta, rifiuti indifferenziati etc.
Alla Procura della Repubblica di Salerno è stata inviata la notizia di reato contro ignoti per gestione illecita di rifiuti, abbandono di rifiuti speciali e attività abusiva di stoccaggio rifiuti. Sono partite le indagini per risalire alla proprietà dell’area. A fornire un importate aiuto è stato il Comandante della Polizia Municipale di Pontecagnano, Francesco Lancetta, che investito, erroneamente, della problematica, non di competenza del suo Comune, ha fornito comunque la sua collaborazione nello svolgimento delle prime attività insieme al personale dipendente. Alle operazioni ha collaborato il personale della Sezione Strade e del Settore Ambiente del Comune.

Nell’ultima settimana il Nucleo Operativo/Ambiente ha effettuato diverse indagini a seguito di sviluppo dei filmati delle telecamere di videosorveglianza, che ha portato a 12 verbali di euro 500 a carico per abbandono incontrollato di rifiuti sul suolo pubblico.  Nell’area del Centro Storico sono stati sanzionati 3 pubblici esercizi per mancata differenziazione dei rifiuti e degli orari per il conferimento degli stessi, uno di essi anche per occupazione abusiva di suolo pubblico nell’area antistante la propria attività. Sono state effettuate 10 bonifiche di siti interessati dall’abbandono di rifiuti, congiuntamente a personale e mezzi meccanici della Società Salerno Pulita, durante le operazioni, dall’ispezione dei rifiuti, sono emersi elementi che hanno consentito di risalire ad uno dei responsabili degli abbandoni, proveniente da comune limitrofo, il quale è stato sanzionato con un verbale di 500 euro.

Link breve:

Scritto da su 13 Settembre 2019. Archviato in In evidenza, Notizie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi