- TDS Tele-Diocesi - https://www.telediocesi.it -

Porta Ovest, l’appello della Cisl: si faccia presto

“La politica intervenga per dare un’accelerata ai lavori del cantiere di Porta Ovest”. L’appello arriva da Peppe Vicinanza, sindacalista della Filca Cisl Salerno, da sempre in prima linea sulla vicenda che riguarda l’opera strategica che collegherà il porto alla città di Salerno. Nel dettaglio, il Consorzio è in attesa che venga stipulata una convenzione tra Autorità Portuale e società Autostrade, garantendo così quest’ultima la copertura di eventuali danni. Questo per consentire lo sblocco dell’imbocco di via Ligea, determinato a completare l’opera, oltre a dare l’ok al Consorzio di poter utilizzare l esplosivo e quindi procedere all’avanzamento con i giusti ritmi, permettendogli di aumentare il numero degli addetti e non tenere lavoratori in stand-by come succede ad oggi.

“La ditta è in attesa di alcuni permessi per continuare a operare e a completare così gli interventi previsti dal cronoprogramma, ma tutto sembra essersi arenato”, ha spiegato Vicinanza (nella foto). “Questo è un grave danno per l’intera economia salernitana, ma anche per i lavoratori impegnati all’interno del cantiere, alcuni dei quali fermi in attesa che la situazione si sblocchi”.

Da qui, l’appello a Vincenzo De Luca, governatore della Campania. “Da sindaco ha puntato molto su Porta Ovest e questo gli va riconosciuto”, ha spiegato il sindacalista della Filca Cisl. “Ecco perché a lui chiediamo di interessarsi affinché il cantiere possa essere concluso nei tempi previsti. Lo sviluppo del sistema portuale salernitano passa anche da Porta Ovest. Questo De Luca lo sa bene. Siamo a conoscenza dell’impegno che la Regione Campania e la Stazione Appaltante stanno mettendo in campo per garantire la stipula della convenzione e su questo siamo fiduciosi”.