POSTA
Oggi è

L’Albanian Dance Theater a Salerno per il matinée della rassegna Incontri

Archviato in: In evidenza,Spettacoli | Versione stampabile Versione stampabile

Arrivano dall’Albania i danzatori che venerdì mattina (25 ottobre 2019), alle ore 10.30, all’Auditorium del Centro Sociale di Salerno terranno il matinée dedicato alle scuole nell’ambito della rassegna Incontri. L’Albanian Dance Theater, la prima compagnia indipendente di danza contemporanea fondata nel marzo del 2002 da Gjergj Prevazi che ne è il direttore artistico, proporrà uno dei suoi lavori più importanti dal titolo “I always have a handkerchief in my pocket”. Questo pezzo di Prevazi ispirato a Hertha Müller, esplora attraverso il fazzoletto il rapporto di una generazione con i ricordi. Seta e carta, musica tradizionale ed elettronica, danza popolare e contemporanea si uniscono alle domande di una giovane generazione alla ricerca della propria identità.

La compagnia si propone di sviluppare un repertorio di danza contemporanea offrendo una nuova estetica in Albania, sostenendo danzatori e coreografi al fine di fargli raggiungere una maggiore libertà sulle scene attraverso lo sviluppo di un linguaggio corporeo al contempo personale e universale. In scena a Salerno ci saranno: Rosella Pellicciotti, Fjorald Doci, Elton Cefa, Semela Skenderasi, Ersa Ymeri

Sabato 26 ottobre, alle ore 21, sarà la compagnia Korper ad andare in scena sul palcoscenico dell’Auditorium del Centro Sociale di Salerno con “I fazzoletti di tutti gli addii”, coreografato da Antonello Cossia che nelle note di presentazione scrive: “lo spettacolo nasce dalla necessità di raccontare l’amore per la vita, per le persone, per le cose che ci circondano. Un amore semplice, diretto, immediato, non scontato o obbligato, naturale e non forzato, onesto e non formale”. L’idea di fondo è recuperare l’azione del guardarsi intorno e verificare il proprio punto di vista. “Niente cancellerà via l’amore, né i litigi, né i chilometri. È meditato, provato, controllato. Alzando solennemente i versi, dita di righe, lo giuro: amor d’un amore immutabile e fedele” sono le parole di Vladimir Majakovskij intorno alle quali ruota il senso dello spettacolo.

La rassegna Incontri è realizzata in collaborazione con Raid-Rassegna Interregionale di Danza di Claudio Malangone, Salerno Solidale e Bimed e con il patrocinio del Comune di Salerno, del Comune di Pellezzano, del Comune di Valla della Lucania, del Comune di Sassano e della Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana.  La rassegna è tra i progetti italiani ad aver ottenuto l’importante riconoscimento del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. La direzione artistica è di Antonella Iannone.

Link breve:

Scritto da su 22 Ottobre 2019. Archviato in In evidenza, Spettacoli. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi