- TDS Tele-Diocesi - https://www.telediocesi.it -

Con “Re-Born” domani l’ARB Dance Company porta in scena la rinascita nell’arte

“Re-Born” significa rinascita e parte proprio da questo concetto l’idea dello spettacolo che domani sera (sabato 9 novembre 2019), alle ore 21, andrà in scena al Centro Polivalente “Giovani Più” di Pellezzano. La rassegna di danza “Incontri” ospiterà i danzatori dell’ARB Dance Company coreografati da Martina Fasano. A raccontare di Francesco, il protagonista, saranno Vivianna Ferraro, Martina Fasano, Katia Marocco e Antonio Nicastro. Sarà l‘arte tersicorea ad interpretare la vita di un giovane pittore e musicista ma anche di chi lo ama. “Sarà un lungo testa a testa tra Francesco, con i suoi quadri, le sue canzoni, e la morte; colori e musica che combattono con il buio e con il silenzio. Nel limbo del coma affioreranno ricordi ed echi di un passato felice: la famiglia, l’esperienza come volontario in Africa, la fede”. Lo spettacolo è un crescendo emotivo che conduce, passo dopo passo, all’immagine di una “morte, prima quasi invocata” e poi “combattuta con ogni fibra, e sconfitta” per poi ritrovare “nell’arte, la rinascita”. Domenica 10 novembre, alle ore 19, sempre al Centro Polivalente “Giovani più” di Pellezzano, ci sarà “Silence – Music of life” con la Compagnia ArtGarage ela coreografia di Emma Cianchi. È una performance di danza contemporanea e musica elettronica che prova a ridare dignità al rumore di fondo con il movimento nel “momento”. Un lavoro di ricerca ispirato dalla famosa composizione di John Cage, del 1952, intitolata 4’:33”.  Il compositore americano ha sperimentato i concetti di un’estetica creativa rivoluzionaria anche tra la musica e la danza. I performer e il suono diventano parte di un unico processo creativo in bilico tra live-performance e installazione. “Silence – Music of Life” diventa un’opera “ready-made”, la coreografia e il suono si fondono come in un’opera di Duchamp, dove ogni gesto del corpo e ogni gesto sonoro acquisiscono un nuovo carattere semantico nel mondo dell’immaginazione.

La rassegna Incontri è realizzata in collaborazione con Raid-Rassegna Interregionale di Danza di Claudio Malangone, Salerno Solidale e Bimed e con il patrocinio del Comune di Salerno, del Comune di Pellezzano, del Comune di Vallo della Lucania, del Comune di Sassano e della Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana.  La rassegna è tra i progetti italiani ad aver ottenuto l’importante riconoscimento del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. La direzione artistica è di Antonella Iannone.