- TDS Tele-Diocesi - https://www.telediocesi.it -

La speranza dei poveri siamo noi

” La speranza dei poveri non sarà mai delusa”. Questo il tema del dodicesimo convegno delle Caritas parrocchiali, iniziato oggi pomeriggio nella sede della Caritas diocesana in via Bastioni a Salerno e che proseguirà domani pomeriggio sempre alle ore 16.00 con la presentazione degli Orientamenti per l’anno pastorale della carità 2019/2020, la relazione di don Marco Russo, direttore della Caritas diocesana di Salerno Campagna Acerno e i gruppi di studio delle trenta parrocchie partecipanti.

Domenica 17 novembre, terza Giornata mondiale dei poveri indetta da Papa Francesco, il nostro Arcivescovo Primate, S.E. mons. Andrea Bellandi presiederà alle 11.30 la Santa Messa presso la caserma del Reggimento ” Cavalleggeri Guide” (19°) di Salerno. Alle 12.30 presso la palestra Palumbo sarà offerto il pranzo in un momento di festa ai fratelli e sorelle ospiti delle mense e che frequentano i Centri di Ascolto.

” Siamo qui ad attualizzare qualcosa che abbiamo ricevuto e innestare il percorso che ci attende, figli del passato e genitori del futuro” ha detto don Marco Russo nel suo breve intervento introduttivo.

” La certezza del futuro a partire dalla realtà presente” San Tommaso docet- ha ricordato il nostro Arcivescovo -e la certezza nel futuro è data dalla sicurezza che Lui è con noi. L’agire nuovo non è più il nostro ben-essere ma il bene degli altri. La nostra visibilità non può non partire dall’azione di carità. Dio stesso che si riverbera nel nostro agire. La Carità dovrebbe essere la nostra tessera di riconoscimento in quanto la misericordia è il linguaggio più immediato verso questa umanità ferita e in cerca di sé. La speranza non sarà mai delusa non perché poggia sulle nostre spalle ma perché su quelle di Dio. In questa cultura dell’indifferenza qualcuno che agisce in modo differente ridesta la speranza negli uomini. Il nome di Gesù può essere detto solo a partire da una esperienza. Non esiste una graduatoria della carità. Solo il dire io mi interesso a te perché tu vali. Una Chiesa povera per i poveri è il compito che ci è affidato. La carità è il volto nuovo del cristiano.