POSTA
Oggi è

Oltre trenta opere a Salerno per “Immaginare Leonardo” a Palazzo Genovese

Archviato in: Culture,In evidenza | Versione stampabile Versione stampabile

Dopo il successo al Castel Sonnino di Livorno, continua la mostra itinerante “Immaginare Leonardo”. La collettiva sarà inaugurata a Salerno, sabato 23 novembre, alle ore 19:30, in concomitanza dell’importante ricorrenza dedicata a Santa Caterina d’Alessandria Patrona della Scuola Medica Salernitana. La mostra, realizzata con oltre trenta opere ed ospitata negli spazi di Palazzo Genovese, è promossa da Progetto Editoriale in collaborazione con l’UNIPOSMS – Nuova Scuola Medica Salernitana, con il patrocinio della Provincia, del Comune, dell’Università degli Studi di Salerno, della Fondazione Scuola Medica Salernitana e della Società Dante Alighieri, verrà presentata per celebrare il Cinquecentenario della scomparsa del Maestro Vinciano. L’esposizione, curata da Tiziana Todi, sarà a ingresso gratuito rimarrà aperta fino al 28 novembre dalle ore 16:00 alle ore 22:00 mentre il 24 novembre dalle 10:00 alle 22:00 e si concluderà il 28 novembre, cui seguirà una tappa particolarmente significativa a Roma, presso la Galleria Vittoria di via Margutta. Oltre trenta opere di noti artisti italiani insieme ad esponenti significativi della Nuova Scuola Romana e alcuni nomi locali, i quali si sono ispirati alla figura e all’opera di Leonardo e alla sua straordinaria attualità, non solo per coloro che lo amano ma anche per le nuove generazioni, in considerazione del fascino indiscusso di “genio tra passato e presente”. Una figura come poche riconosciuto come pittore, architetto, scultore, scrittore, teorico dell’arte, scienziato e ingegnere, ideatore di una nuova maniera, ricercatore in ogni campo, prosatore originalissimo e spirito di creatività senza tempo. È importante evidenziare l’aspetto di Leonardo stesso con la riproposizione e la contemporanea attualizzazione della sua figura nella ricorrenza del 500° dalla sua scomparsa. Una dimensione quella del Maestro che si apre a nuove analisi, indagini, interrogativi e valutazioni nella rappresentazione a noi più prossima di uno dei massimi precursori del pensiero moderno, nel ruolo del tutto inedito di primigenio intellettuale europeo. Un’attualità quindi, reale e non retorica, del pensiero e dell’opera di Leonardo da Vinci.

È da considerare fondamentale, in questo caso, la presenza e la partecipazione dell’Università Popolare Nuova Scuola Medica Salernitana, che insieme a Progetto Editoriale, organizza l’evento. L’UNIPOSMS si richiama alle origini più antiche diquella Scuola Medica, generatrice di un incredibile percorso di ricerca, studio e conoscenza che avrebbe dato vita di lì a poco alla fondazione dell’Università di Napoli e già prima agli Atenei di Padova e di Bologna. L’UNIPOSMS è legata a Progetto Editoriale da un lungo rapporto di collaborazione e da una altrettanto significativa continuità di promozione della cultura storico scientifica, non solo nel campo medico.

Link breve:

Scritto da su 19 Novembre 2019. Archviato in Culture, In evidenza. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi