POSTA
Oggi è

Salernitana senza pozione

Archviato in: Calcio,In evidenza,Notizie,Sport | Versione stampabile Versione stampabile

Salernitana senza pozione magica, stregoni salvi. Al “Ciro Vigorito” accade tutto nella ripresa: granata avanti con Djuric, pareggia Sau per il Benevento. Dubbi sul raddoppio annullato a Giannetti? LA PARTITA. Poco più di sessanta secondi dal fiscio d’inizio, Montipò azzarda l’uscita e Lombardi per questione di centimetri non lo punisce con un morbido pallonetto. Ancora l’ex Lazio a vestire i panni del centravanti, destro fuori misura. I granata insistono. Sesto giro di lancette e Gondo, lanciato dal solito velocista campano, manca il bersaglio. Risponde la squadra di casa. Aya è chirurgico nell’anticipare Coda. Cambio forzato per Pippo Inzaghi: fuori Kragl, dentro Insigne. L’undici di Ventura tiene testa ottimamente alla prima della classe. Sanniti mai pericolosi dalle parti di Micai. Parte centrale della contesa non particolarmente brillante. Dopo una partenza sprint, tanti falli e poco altro. Al giro di lancette, infatti, già cinque i cartellini gialli sventolati da Illuzzi. Parte finale. Ripartenza illuminante di Djuric, tocco per Akpa Akpro ed esterno per l’inserimento di Gondo che non sfrutta la ghiotta chance. Minuto quaranta, Maistro ad un passo dalla trasformazione. Rimpallo fortunoso e diagonale tra le braccia del numero uno giallorosso. Viola, da buon fantasista, prova ad ingannare l’arbitro nel cuore dell’area di rigore. Il risultato? Una sacrosanta ammonizione. Si riparte. Ci riprova l’ex Reggina, questa volta con il suo fatato mancino: palla sopra la traversa. Quello della truppa di Inzaghi, però, è un fuoco di paglia. Cross di Lombardi e da posizione defilata, sovrastando l’esperto Maggio, Djuric di testa buca la rete difesa da Montipò. E’ il minuto 53, Salernitana avanti. Stregoni più di impeto che di tenica a caccia del pareggio. I padroni di casa cambiano. Sotto la doccia Viola, in campo Improta. Al Benevento serve un episodio. A servirglielo sono gli avversari. Sfera persa da una rimessa laterale, Sau serve Improta, la conclusione deviata da Aya diviene il più dolce degli assist e la punta sarsa pesca l’uno ad uno. Ventura getta nella mischia Giannetti e Cicerelli. Ultimi dieci giri di lancette. Insigne ed Improta ad un passo dal sorpasso. Granata in affanno. A quattro dal termine il “Ciro Vigorito” a millimetri dall’esultanza. Migliorini, quasi sulla linea bianca di porta, frena il sinistro del fratello d’arte e successivamente l’ex granata colpisce la traversa. Cinque di recupero. Manovra avvolgente della Salernitana. Akpa Akpro per Giannetti e raddoppio che si concretizza. Tutto fermo, fuorigioco. I dubbi restano. Rosso per l’esuberante Improta (duro su Aya, triplice fischio ed un punto a testa per continuare le rispettive corse.

Link breve:

Scritto da su 2 Febbraio 2020. Archviato in Calcio, In evidenza, Notizie, Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi