POSTA
Oggi è

Family day.

Archviato in: In evidenza,Mondo cattolico | Versione stampabile Versione stampabile

La  negazione della civiltà un orrore verso una pratica sempre più possibile, sempre più legale in Italia.

Salviamo i nostri figli, nelle persona di Carmine Napoletano, chirurgo oncologo e di Marina Carrese hanno reso vivo l’incontro sul tema moderato da Don Francesco Coralluzzo, parroco del Volto Santo nella zona Orientale di Salerno dove sono confluiti in molti.

Eutanasia nuova frontiera per l’uomo o contro l’uomo? Questo il tema dell’incontro che ha visto confluire molte associazioni ad hoc del territorio nate a difesa della vita naturale dalla nascita fino al suo termine naturale.

In pratica la legge 219 del 22/12/2017 sul Biotestamento ha in se un testo fra i più permissivi, non pone limiti di tempo, di età o di tipologia di malattia e senza mai nominarla pone in essere

l‘eutanasia omissiva attiva. Questa legge ha sancito il diritto di morire nell’indifferenza generale , ha spiegato Marina Carrese, tutto si basa sull’autodeterminazione che si estende ai minorenni e addirittura agli incapaci di autodeterminarsi .

In Olanda una legge simile fu approvata in questi termini nel 2002 e i morti per Eutanasia sono stati 3647 nel 2018, a oggi sono 7500 .

2000 persone in questo momento in Italia sono accudite con solidarietà umana.                                                                                                

Link breve:

Scritto da su 19 Marzo 2020. Archviato in In evidenza, Mondo cattolico. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi