POSTA
Oggi è

Pasqua a tavola ai tempi del Covid 19

Archviato in: In evidenza | Versione stampabile Versione stampabile

Pasqua 2020 a tavola. Ogni anno gli italiani consumano 320 kg di prodotti ortofrutticoli pro capite. Un record mondiale a dimostrazione del fatto che le abitudini italiane stanno evolvendo verso una diminuzione dell’ impiego dei grassi.

Il problema è che si mangia ancora poco pesce, nonostante l’Italia sia quasi del tuttocircondata dal mare e vanti anche un’ottima produzione di acquacoltura il consumo di pesce- tanto raccomandato dai medici -supera a stento gli 11kg all’anno pro capite. Il latte invece è l’alimento più consumato nel nostro Bel Paese. In pochi, intolleranti a parte, rinunciano a una bella tazza dell’oro bianco, magari con biscotti inzuppati. In questo tempo in cui tutti abbiamo diminuito bruscamente le nostre attività sportive e motorie all’ aria aperta è importante limitare la nostra assunzione quotidiana di calorie.

Come sempre le regole della nutrizione ci consentono di trovare il giusto equilibrio tra il benessere e il piacere della buona tavola.

Nella piramide alimentare nessun cibo è vietato, anzi il concetto fondamentale cui fa riferimento la Scienza dell’Alimentazione è la varietà della dieta, nel rispetto dei consumi energetici.

Sono diminuiti nel tempo i consumi dei grassi e si è ridotto anche il consumo delle proteine ma si trascura ancora la importanza dei carboidrati complessi in favore degli zuccheri semplici.

Secondo i dati Istat risulta che gli italiani scelgono alimenti meno energetici circa del 10 percento nell’ultimo decennio.

Adesso a causa dell’emergenza mondiale che ci costringe in casa il soprappeso è in agguato. Oltre a svolgere quotidianamente e con coscienza un sano esercizio fisico, bisogna stare molto attenti ad assumere al massimo le calorie che consumiamo e allora manteniamoci attivi anche in casa.I grassi non dovrebbero superare il 30% delle calorie giornaliere ingerite.

E poi sono necessari più cereali, legumi, ortaggi e frutta. Risulta poi fondamentale controllare gli zuccheri utilizzati nelle bevande e quello nascosto nei dolci. Ultimo ma non da ultimo non eccedere nel consumo del sale.

Link breve:

Scritto da su 11 Aprile 2020. Archviato in In evidenza. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi