POSTA
Oggi è

OPERAZIONE TAMPONE A ROCCAPIEMONTE

Archviato in: Dalla provincia,Notizie | Versione stampabile Versione stampabile

Il Sindaco di Roccapiemonte Carmine Pagano e l’Assessore alle Politiche Sanitarie Daniemma Terrone, comunicano che da domani, 15 aprile 2020, a partire dai dipendenti delle strutture di cura e
di riabilitazione Villa Silvia e Montesano, l’Asl procederà al tampone per la diagnosi del Covid-19.
La procedura, fortemente voluta e richiesta dal Sindaco Pagano e dall’Assessore Terrone, per tutelare i lavoratori e gli ospiti ricoverati nei vari centri, sulla scorta degli eventi drammaticiverificatisi in altre città. L’attività proseguirà nei giorni seguenti e vedrà raggiungere tutti gli operatori in servizio anche nelle altre strutture sanitarie presenti sul territorio di Roccapiemonte
(Villa Caruso e Domus de Maria), secondo un calendario dei lavori che verrà meglio specificato dalla stessa Asl, anche in virtù dell’elevato numero di dipendenti da sottoporre a screening.
“L’impegno è quello di monitorare la salute del territorio partendo da contesti sensibili come questi– hanno dichiarato il Sindaco Pagano e l’Assessore Terrone – laddove la conferma anche solo di un contagio potrebbe costare caro all’intera comunità, oltre che alterare sensibilmente il lavoro e l’impegno verso quanti hanno, specie adesso, più grande bisogno di assistenza e di affiancamento.
Pensiamo quindi a tutti i pazienti ricoverati in questo momento, già privati, per ragioni di sicurezza, del contatto diretto con i propri familiari. Continueremo a seguire “l’operazione tampone” nelle
realtà Rsa, di cura e nelle case riposo del nostro Comune, a tenere alta l’attenzione perché in questi centri il virus, semmai dovesse presentarsi, è veicolato dall’esterno, ragione per cui è bene
effettuare controlli periodici sul personale. Ai dipendenti di queste strutture quindi – concludono Pagano e Terrone – va fatto intendere che la negatività di oggi, di domani, non significa certo
smettere di osservare tutte le precauzioni e le misure di sicurezza necessarie per tutelare se stessi, e gli altri, da possibili contagi”.

Link breve:

Scritto da su 14 Aprile 2020. Archviato in Dalla provincia, Notizie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi