POSTA
Oggi è

Tentò di rapinare tabacchi in centro, preso 21enne di Salerno

Archviato in: Cronaca,In evidenza,Notizie,Vetrina | Versione stampabile Versione stampabile

A conclusione dell’attività di indagine, avviata in seguito alla tentata rapina commessa ai danni di una rivendita di tabacchi situata in questo centro cittadino, nella mattinata odierna personale della Polizia di Stato della Squadra Mobile ha eseguito un’Ordinanza Applicativa di Misura Cautelare in Carcere, emessa in data 12 maggio 2020 dall’Ufficio del G.I.P. presso questo Tribunale di Salerno, su conforme richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di F.G. di anni 21 residente a Salerno.

In particolare, la sera del 23 dicembre 2019, F.G. con il fratello minore, già arrestato e recluso per gli stessi fatti presso un Istituto di pena minorile, ed un terzo soggetto, tentarono di portare a compimento una rapina ai danni di una rivendita di tabacchi situata in questo centro cittadino. F.G. rimase fuori della rivendita con funzione di “palo”, per tutto il tempo del fatto delittuoso, mentre il fratello minore, congiuntamente ad un altro soggetto, fecero irruzione all’interno dell’attività puntando una pistola al viso della vittima.

Il titolare della rivendita, benché intimorito alla vista dell’arma da fuoco, approfittando di un momento di distrazione del giovane armato, riuscì a chiamare aiuto e conseguentemente mettere in fuga i rapinatori.

Le immediate indagini, sviluppate soprattutto con la visione dei filmati, portarono all’identificazione dell’odierno arrestato. La raccolta di altri elementi a sostegno dell’ipotesi investigativa permetteva di giungere all’identificazione di un altro complice, già arrestato il 17 aprile scorso, e delineare un quadro indiziario a carico degli odierni indagati tutti ritenuti responsabili del reato di concorso in tentata rapina.

COMUNICATO UFFICIALE QUESTURA DI SALERNO

Link breve:

Scritto da su 13 Maggio 2020. Archviato in Cronaca, In evidenza, Notizie, Vetrina. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi