- TDS Tele-Diocesi - https://www.telediocesi.it -

Campania, 48 ore di zona gialla

La Campania, così come l’Italia intera, torna da oggi giovedì 7 gennaio zona gialla.La stessa fascia durerà anche domani, venerdì 8 gennaio. Due giorni di spostamenti “liberi”. Aperti negozi, bar e ristoranti sino alle 18, anche i parrucchieri e i centri estetici. E’ comunque vietato spostarsi tra le regioni. Resta il coprifuoco alle ore 22 e il divieto di assembramento, così come l’obbligo di mascherina all’aperto e al chiuso. Domani , invece, i conosceranno le decisioni del ministro della Salute Roberto Speranza in base ai dati del contagio che attribuiranno i colori alle regioni. I parametri di valutazione cambieranno in senso più restrittivo: per passare da giallo ad arancione ci vorrà un indice di contagio Rt di 1 (prima era 1,25) e per la zona rossa Rt a 1,25 e non più a 1,50. Sabato 9 e domenica 10 l’Italia tornerà arancione ogni fine settimana. Vietato muoversi da regione e da comune, fatta eccezione centri con meno di 5 mila abitanti (in un raggio di 30 chilometri), con autocertificazione. Bar e ristoranti aperti, ma solo per asporto (fino alle 22) e consegna a domicilio. Infine Negozi aperti, centri commerciali chiusi. Del nuovo Dpcm s’inizierà a discutere nel fine settimana. Dovrebbe entrare in vigore il 16 gennaio con regolare rigide, a partire dal divieto di spostamento tra le regioni sino a fine mese. Confermato anche il coprifuoco alle ore 22 e la chiusura , di palestre, cinema e teatri. Nelle zone gialle bar e ristoranti saranno obbligati ad abbassare le saracinesche alle 18.