POSTA
Oggi è

Salernitana… incornata

Archviato in: Calcio,In evidenza,Notizie,Sport | Versione stampabile Versione stampabile

Salernitana incornata, poker del Torino (4-0). Di Tacchio colpisce il palo e subito dopo si scatenano i piemontesi con Sanabria, Bremer, Pobega e Lukic LA PARTITA. Dieci giri di lancette e nessuna conclusione verso lo specchio della porta. Tanto possesso palla per i padroni di casa mentre i campani attendono il momento giusto per ripartire con Bonazzoli e Simy. Il primo squillo, minuto venti, è dei piemontesi e porta il nome di Singo: destro deviato in angolo. Centoventi secondi e Pjaca svirgola a pochi centimetri da Belec. Non molla la presa l’undici di Juric. Gagliolo e compagnia difendono senza particolari affanni, ma non riescono ad imbastire alcuna trama offensiva. Da una azione d’angolo (33’) giunge anche il tentativo dei granata. Da posizione proibitiva testata dell’ex numero nove, sfera alta sulla traversa. Sul finire della frazione, da una parte e dall’altra, la contesa s’infiamma. Rete annullata ad Ansaldi e stacco aereo di Di Tacchio che termina la sua corsa sul palo. Pochi secondi prima, possesso di palla prolungato, è Bonazzoli a far tremare Milinkovic-Savic. Brivido nel cuore dell’area di rigore della Salernitana. Colpo di testa del solito Singo a millimetri dal vantaggio. Tre di recupero, traversone di Rodriguez e Sanabria (più in alto di tutti) beffa Belec. Si riparte. Fuori Ruggeri, infortunatosi poco prima del duplice fischio, dentro Ranieri. Il copione non cambia e Castori getta nella mischia anche Djuric e Coulibaly. Il bosniaco entra e manca di un nulla il colpo del pareggio. Al 65’, però, il toro raddoppia. Cross di Ansaldi, libero di agire, ed è ancora uno stacco aereo, questa di volta di Bremer, a non lasciare scampo al pacchetto arretrato campano. Scocca l’ora di Ribery. Ripartenza targata proprio Ranieri-Ribery, piattone di Bonazzoli e l’ex Fiorentina anticipato sul più bello. Dalla distanza tocca a Mamadou Coulibaly: destro centrale. E’ un fuoco di paglia. Il Torino, complice un ennesimo batti e ribatti ad un passo dal numero uno campano, cala il tris con Pobega. Gagliolo perde di vista Lukic e sono quattro.

Link breve:

Scritto da su 15 Settembre 2021. Archviato in Calcio, In evidenza, Notizie, Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Devi Registrarti ed effettuare il Login per scrivere un commento Accedi