- TDS Tele-Diocesi - https://www.telediocesi.it -

Green deal europeo, seminario internazionale a Paestum

“Green Deal Europeo”, il tema del Seminario internazionale di studi europei organizzato dal Movimento Cristiano Lavoratori e la Federazione Nazionale per lo sviluppo dell’agricoltura in programma da domani 29 a domenica 31 ottobre a Paestum. Una tre giorni, presso l’Hotel Ariston, in cui si dibatterà del come rendere sostenibile l’economia e dei rischi per i lavoratori. La manifestazione, promossa con il contributo dell’Unione Europea, trova protagonisti anche il Centro Europeo per gli affari dei Lavoratori (EZA), la Fondazione Italiana Europa Popolare e la IPCM/PICM: piattaforma, costituita legalmente a Madrid nel 2009, il cui obiettivo è la promozione di azioni solidali in cooperazione internazionale allo sviluppo e migrazioni. L’apertura dei lavori, alle ore 15 di venerdì 29, sarà affidata al Segretario Generale della Federazione Nazionale per lo Sviluppo dell’Agricoltura del Movimento Cristiano Lavoratori: Alfonso Luzzi. Dialogheranno degli aspetti legati all’economia ed i lavoratori Antonio Di Matteo, Presidente nazionale MCL, Maria Rosaria Pilla, Presidente provinciale MCL, Sigrid Schramal, Segretario Generale EZA, e Vincenzo De Luca, Presidente della Regione Campania. L’Onorevole Carmen Quintanilla, Parlamentare Spagnola e Presidente dell’Associazione delle Famiglie e dell’ambiente rurale, affronterà la questione legata a i giovani e le donne in agricoltura ed il dialogo sociale dal punto di vista della penisola iberica. Sabato 30, dalle ore 9, si discuterà delle strategie dell’Unione Europea per la crescita sostenibile ed inclusiva e del green deal con Joseph Thouvenel e Veselin Mitov: rispettivamente Vice Presidente della Confederazione francese dei lavoratori cristiani e Vice Presidente EZA. Alle ore 15 spazio alla tavola rotonda, “Capitale umano fattore centrale del processo di trasformazione: la formazione dei lavoratori per nuovi posti di lavoro ecologici e nuove opportunità di istruzione e di formazione delle persone in nuove competenze”. La chiusura del seminario, attraverso un meticoloso riepilogo dei temi affrontati, è prevista dalle ore 9 alle 11 di domenica 31.